Open Site Navigation

Attico situato in un palazzo storico dei primi anni del ‘900, in zona Crocetta a Torino. La residenza può essere ricondotta a quel periodo di sperimentazioni sul calcestruzzo armato che investì la Torino di quegli anni.

Einaudi 

Alloggio Francia

.CLIENTE

Private

.CATEGORIA

Residenziale

.LUOGO

Torino, Italy

.PROGETTISTA

Chiara Trovesi

.DESIGNER

duemillimetri

La ristrutturazione ha toccato l’appartamento nella sua totalità. Pavimentazioni, impianti e distribuzione degli spazi interni sono solo alcuni degli aspetti affrontati in questo intervento, che ha ricevuto particolari attenzioni in termini di ammodernamento ed efficientamento energetico.

Einaudi

Nel dicembre del 1900, su incarico del municipio di Torino, Guidi studiò il comportamento di diversi conglomerati cementizi a schiacciamento, a trazione, a flessione, nonché l’aderenza ferro-calcestruzzo, su oltre seicento saggi differenti.

Un altro tema centrale delle conferenze riguardava le sperimentazioni in corso sulla resistenza dei materiali e sulla rottura, esperienze che furono condotte grazie all’interessamento del suo allievo Giovanni A. Porcheddu, divenuto poi agente generale Hennebique, un sistema di costruzione introdotto a Torino già dal 1984.

Torino  fu uno dei primi centri di sperimentazione del calcestruzzo armato. La graduale estensione dell’impiego del calcestruzzo armato nelle costruzioni fu resa possibile anche grazie alla progressiva diffusione dei metodi di calcolo. Il primo accademico a tenere lezioni sul nuovo sistema fu, nel maggio del 1900, l’ingegner Camillo Guidi, che si distinse anche nella scelta del metodo di comunicazione, proponendo l’argomentazione con il carattere di conferenze straordinarie aperte al pubblico tenute alla Reale Accademia delle scienze e alla Scuola di applicazione per gl’ingegneri di Torino.

Cenni storici 

Tubature in rame

Un impianto a pavimento radiante con tubazioni in rame è certamente la soluzione più naturale ed efficiente dal punto di vista energetico. Offre infatti il massimo comfort termico, grazie alla velocità dell'impianto a raggiungere la temperatura desiderata con notevole risparmio energetico.

A completamento dell'impianto, completamente controllato da remoto, sono stati installati una VMC con sistema di deumidificazione dell'aria a sostegno del raffrescamento a pavimento, con il posizionamento della centrale termica in soffitta, per sfruttare al massimo lo spazio abitabile. 

La cura dei dettagli

L’attenzione ai dettagli dedicata alle parti strutturali ed agli impianti viene protratta anche nelle rifiniture delle superfici interne, e nella cura degli oggetti che vanno a comporre l’arredamento, rispettando le radici storiche del sito ma riammodernandone le funzionalità, contribuendo alla creazione di un’opera totale.
Per questo motivo le porte interne sono state recuperate e restaurate, mentre i pavimenti, e il rivestimento della cucina sono stati realizzati in piastrelloni di gress da 320x160cm.

Una cucina su misura

Un appartamento di pregio non può rinunciare ad una cucina su misura.
Insieme con il nostro partner duemillimetri abbiamo quindi ideato, progettato e costruito una cucina interamente pensata per essere luminosa ed accogliente. Per il suo rivestimento si è scelto di utilizzare lo stesso materiale del pavimento, piastrelloni in gres della dimensione di 320x160mm, con cui sono stati realizzati il top, le ante, i cassetti ed il lavabo.